Le Cose Distopiche (parte 7)

(Puntata precedente)

PYRAMIDEN, ISOLE SVALBARD

LABORATORIO SEGRETO DI FISICA ALEATORIA

MERCOLEDÌ 27 MARZO 2019, ORE 22:08

– Secondo me è vero.

– Cosa.

– Sta storia del computer quantistico, della freccia del tempo… È tutto vero.

– Ma che cazzo dici, è una stronzata totale, un fake palese!

– Ma no invece! L’hai letto il libro di Revelli o no!?

– E mo che c’entra Ribelli?

– Revelli, deficiente! Revelli! Ma sei un fisico o il chihuahua di mia nonna?

– Tua nonna ha un chihuahua?

– Ma che ti frega! Ciò che conta è che è possibile!

– Cosa?

– Come cosa! Invertire la freccia!

– Ah. Se lo dici tu. Io ho un dottorato in particelle, non so un cazzo di ste cose.

– E io sono un astrofisico! Ma che c’entra! Saprai almeno chi è Newton, no?

– Ha studiato le particelle?

– Secondo te?

– Penso di sì, ma è roba vecchia… Mi sembra che al primo anno…

– Ma che cazzo di dottorato hai fatto?

– Era un corso telematico… L’ho pagato col bonus cultura… Il tablet ce l’avevo già…

– Ah. Comunque, sei in grado di capire che se riusciamo a invalidare il secondo principio della termodinamica…

– Ma allora ci credi proprio! Per davvero!

– Oh, ma sei scemo, idiota o deficiente?

– Io? Avrò pure il dottorato telematico, ma so subodorare una stronzata quando sento puzza!

– Quello è Karl. Il progetto dell’urina verde…

– Ah. Vabbè, e quindi? Pure fosse?

– Beh, abbiamo risolto!

– Cosa?

– Il problema!

– Quale?

– Beh, mettiamo ste tre cavolate nella relazione e possiamo riposarci, finalmente.

– Oh!

– Insomma, sono sei mesi che siamo chiusi qua sotto…!

– Inizio a capire…

– Vedi?

– Direi che te lo sei meritato il tuo dottorato in astrofisica…

– Eh, vedi un po’…!

– E quindi?

– E quindi poi abbiamo almeno 10 giorni liberi.

– Per?

– Per tornare in Italia e provare a sperimentare la nostra rivoluzionaria scoperta.

– Hai qualche idea in proposito?

– Ne ho una. Però prima devo fare una telefonata ad un amico.

– Chi?

– Marelli. Te lo ricordi Marelli?

– Il metalmeccanico?

– Lui.

– E che c’entra?

– C’entra. Sa fare le macchine.

– Ah…! Facciamo finta che ho capito. E poi?

– E poi non solo ci scrostiamo da questo posto di merda, ma vinciamo anche il Nobel!

– E Antonio?

– Antonio chi?

– Antonio! Il fisico teorico!

– Embè?

– Non possiamo mica lasciarlo qui da solo!

– Ma è un fisico teorico! E inutile per definizione!

– Sì, ma dai, poveraccio, sai che palle!

– Ok, può venire anche lui. Ma che contributo può dare?

– Quella roba sui modelli psico-acustici…

– Ah, quella boiata che gli permette di sentire sempre musica sul cellulare, dicendo che sta lavorando a una teoria…

– Quella!

– Vabbè, vediamo. Dice Marelli che suona in un gruppo…

– Aha! Tutto torna! Siamo a cavallo! E con chi suona?

– Ti ricordi Mercalli?

– Aspetta…

– Quello che non parlava mai, mezzo scemo…

– Sempre a leggere stronzate di fantascienza… Sì, come no, ora mi ricordo!

– Lui! Com’è che lo chiamavano?

– Il DiVino! Non faceva altro che strafarsi di rosso!

– Ah! È vero! Ubriacone anche!

– Beh, mi sembra che le premesse ci sono tutte.

– Già! Spacchermo il culo a Harvard!

– E a Cambridge!

– E all’Unimambo!

– Uni che?

– La mia università.

– Ah.

– Il mondo sarà nostro!

[CONTINUA]

2 Comments

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.